Praga, Diario di Viaggio, Parte 1

Praga diario di viaggio

TRANSLATE:

Praga era una meta che rincorrevamo da un bel pò, l’avevamo puntata già da qualche anno, ma non c’era mai stata l’occasione, il momento, il volo giusto… Eh si, perchè noi siamo “stalker di voli low cost”, e di viaggi low cost in generale. Ci piace fare tutto da soli, beccare l’occasione, ricercare l’offerta e il periodo migliori… Tanto per dirne una, ad esempio, il volo per Praga, da Bari, con Wizzair, in Giugno, l’abbiamo pagato circa 100 €, A+R, in totale, la coppia: un affarone! Siamo poi stati ben attenti a non imbarcare il bagaglio che, con Wizzair, costa un occhio nella testa, abbiamo invece comprato tutti i prodotti da bagno necessari sul posto e portato quelli che potevamo a bordo (i liquidi superiori ai 100 ml non si possono portare con bagaglio a mano a bordo dell’aereo), risparmiando (il cambio con la nostra moneta è particolarmente favorevole).

E così… si parte! Il volo ha fatto ben due ore di ritardo, ma lasciamo stare… 

praga diario di viaggio

Parliamo prima degli hotel: siamo stati a Praga otto giorni e abbiamo cambiato due hotel (“Otto giorni a Praga?! Un pò troppi, considerando la grandezza della città!” Direte voi. E in effetti non avete tutti i torti… noi però abbiamo voluto prendercela veramente comoda: con soste a sorseggiare birra, soste nei parchi, nei luoghi panoramici… avevamo bisogno di riposo, venivamo da un periodo stancante e volevamo zero stress. In più, gli ultimi due giorni, li abbiamo trascorsi in una struttura e in una zona a parte, di cui vi parleremo, quindi in realtà i giorni trascorsi effettivamente a Praga sono stati sei). Il primo hotel è  stato super, super, super, super, super… low cost: l’Hotel Esprit, circa € 24,90 per una doppia nel Giugno 2015; il secondo, quello che ci ha ospitati per le ultime due notti invece, è un hotel di lusso, l’hotel di un grande parco acquatico al chiuso, dove abbiamo deciso di rilassarci prima di ripartire, l’AquaPalace Hotel, circa 80 € a notte in totale, se volete maggiori informazioni leggete il nostro articolo-recensione dell’Hotel, dove troverete le nostre impressioni dettagliate, a QUESTO LINK.

praga diario di viaggio
AquaPalace Hotel Praga, La nostra Camera

Da quello che vi abbiamo detto degli hotel, vi sarete subito accorti di quanto alloggiare a Praga sia vantaggioso perchè, diciamocelo, se in Italia pagare 24 € a notte per una doppia sarebbe impensabile; a Roma, ad esempio, siamo stati in bettole, credeteci: bettole (stanze piccole e anguste, sporche, rotte, con molle del materasso conficcate nelle ossa, senza tv, bagno esterno… ecc,ecc…), che abbiamo pagato anche 80 € a notte e non erano minimamente paragonabili agli hotel in cui siamo stati durante questo viaggio.

Ma l’alloggio non è l’unica cosa vantaggiosa: mangiare a Praga costa davvero poco, la birra ad esempio, in genere costa circa un euro e ne scorrono fiumi.

praga diario di viaggio
Boccali in Vetrina, Praga

Ma andiamo con ordine: dove siamo stati? Cosa abbiamo visto? Il nostro itinerario è stato abbastanza rilassato, il centro di Praga è piuttosto piccolo, le distanze sono a misura d’uomo, si può agevolmente spostarsi a piedi (dai tre ai cinque giorni sono molto più che sufficienti per fare tutto) Ma noi, come vi anticipavamo, ci siamo fatti un programmino veramente blando.

Praga è una città meravigliosa che sembra uscita da una favola. Offre scorci suggestivi e magici, è avvolta da un alone di mistero ed è estremamente romantica! I mezzi di trasporto sono chiari, puliti, semplici da usare e funzionano benissimo.

Ecco il diario completo della nostra esperienza di viaggio a Praga, nel Giugno 2015, giorno per giorno.

> Primo Giorno: un timido sole si affaccia tra le nuvole, la temperatura è mite, prendiamo subito la metro per scendere in pieno centro, qui ci attende, a pochi passi, la Torre delle Polveri: una gotica torre con le punte, costruita nel XI secolo, era una delle porte che circondavano il centro di Praga. Infatti, passandoci sotto e percorrendo poi la strada principale, super turistica, piena di negozi, musei e souvenir… si arriva alla Piazza della Città Vecchia, dove ci siamo seduti e abbiamo ascoltato degli artisti di strada che suonavano musica medievale, mentre un tizio, accanto, faceva delle bolle di sapone giganti… la gente ballava, c’era un bel sole… l’odore di salsicce alla brace nell’aria, proveniente dai vari chioschetti di un mercatino a pochi metri di distanza… molto piacevole.

praga diario di viaggio
Torre delle Polveri, Praga
praga diario di viaggio
Piazza della Città Vecchia, Praga

Pochi passi più avanti, ci siamo soffermati dinanzi al famoso orologio astronomico medievale, sulla torre del municipio: molto affascinante, siamo rimasti stregati dallo spettacolo che si svolge allo scoccare di ogni ora. L’orologio ha un meccanismo composto da tre elementi principali: il quadrante astronomico, sul quale, oltre all’ora, sono rappresentate le posizioni in cielo del Sole e della Luna; il “Corteo degli Apostoli”, un meccanismo che, allo scoccare di ogni ora, mette in movimento delle figure rappresentanti i 12 Apostoli; e un quadrante inferiore composto da 12 medaglioni raffiguranti i mesi dell’anno.

praga diario di viaggio
Orologio Astronomico, Praga

Abbiamo proseguito la nostra camminata poi verso il Ponte Carlo ma, prima di percorrerlo e passare dall’altra parte, ci siamo fermati a pranzare in un posto di cui avevo letto sul web prima di partire e che vi consigliamo caldamente: il Klub Lavka, un ristorante/caffè dove potrete prendervi un caffè, una birra o pranzare (come abbiamo fatto noi, i prezzi non sono per nulla eccessivi, anzi sotto la media) praticamente sul fiume Moldava! I tavolini sono posizionati su una sorta di terrazza panoramica ed è meraviglioso. Qui abbiamo assaggiato la famosa zuppa di gulash servita in una ciotola di pane che potrete trovare un pò ovunque, in giro, servita come piatto tipico. In fine, abbiamo attraversato il ponte e abbiamo girovagato un pochino sull’altra riva. Per concludere il nostro primo giorno in quel di Praga, abbiamo voluto lasciarci andare ad una romanticheria al tramonto: una crociera sul fiume Moldava, della durata di circa un’ora, per ammirare, da una prospettiva differente, la città.

praga diario di viaggio
Stupenda Vista di Ponte Carlo sulla Moldava, Praga
praga diario di viaggio
Vista di Ponte Carlo sulla Moldava dalla Terrazza del Klub Lavka, Praga

>> Secondo Giorno: la giornata successiva l’abbiamo dedicata allo zoo di Praga, un luogo davvero enorme dove abbiamo trascorso una piacevole giornata immersi nella natura. Non ci dilunghiamo più di tanto: abbiamo visto tanti animali e ci siamo rilassati nel verde. Il biglietto di ingresso al parco costa soltanto circa 7 € a testa e ne vale la pena. Consigliato.

> Terzo Giorno: è stato il giorno della visita al castello. Faceva molto, molto, caldo. Si rasentavano le temperature pugliesi! Il Castello si trova su una delle colline che circondano il centro di Praga, dunque è, per così dire, rialzato. Per raggiungerlo abbiamo preso il bus num. 22 che consigliamo moltissimo: comodo e pratico vi porterà su in cima. Il ritorno invece, in discesa, abbiamo deciso di farlo a piedi per goderci lo splendido panorama. Il castello è un pò anomalo, nel senso che non è il classico castello composto da una struttura e delle torri: è piuttosto un agglomerato di strutture, circondate da mura.

praga diario di viaggio
Castello di Praga

Fondato nel IX secolo, il Castello fu la residenza dei re di Boemia, imperatori del Sacro Romano Impero, presidenti della Cecoslovacchia e presidenti della Repubblica Ceca. Dentro al castello sono custoditi i Gioielli della Corona boema. Con una superficie di quasi 70.000 metri quadrati è considerata la più grande fortezza medioevale del mondo. All’interno del complesso si trovano la cattedrale di Praga, il convento di San Giorgio, la basilica di San Giorgio, il Palazzo Reale, gallerie di pittura rinascimentale e barocca. 

praga diario di viaggio
Cattedrale di San Vito Praga

Lo abbiamo visitato e, alla fine, ci siamo recati nei giardini, ad ingresso libero (la visita interna di diverse aree del castello è invece a pagamento, trovate maggiori info sul sito ufficiale, QUI), dove quel giorno si stava svolgendo un Beer Festival, a cui ci siamo uniti e mescolati: una sorta di grande sagra con tantissimi tipi di birra diversi.

praga diario di viaggio
Dettaglio Cattedrale di San Vito, Praga
praga diario di viaggio
Visuale del Castello dai suoi Giardini, Praga

Volete conoscere come prosegue il nostro viaggio? Volete sapere dove siamo andati nei giorni successivi? Vedere altre stupende foto di Praga? Sapere che cosa sono i Beer Garden praghesi e che razza di luogo è la “Grotta Magica”? Allora non vi resta che seguirci nella prossima puntata di questo meraviglioso viaggio MiStoViaggiandoAddosso.it

CONTINUA A LEGGERE – PRAGA, DIARIO DI VIAGGIO PARTE 2 >>

praga diario di viaggio
Vista dalla Collina del Castello, Praga

Se questo articolo ti è piaciuto, lascia un commento e ci farai felici!
Se “MiStoViaggiandoAddosso” ti entusiasma, seguici su Facebook, Twitter e Instagram!
Se pensi che questo articolo possa essere utile ai tuoi amici, condividilo sui social!

One thought on “Praga, Diario di Viaggio, Parte 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *