Cordoba – Diario di Viaggio in Andalusia

Viaggio in Andalusia Cordoba

<< LEGGI LA PUNTATA PRECEDENTE DEL DIARIO DI VIAGGIO

Giovedi 30 Giugno

Per giungere a Cordoba abbiamo preso un altro autobus ALSA, dalla stazione degli autobus di Granada, che ci ha condotto presso la Estacion de Autobuses della città. Da lì, abbiamo preso il bus cittadino linea 3, direzione Albaida Fuensanta, scendendo alla fermata de El Potro, e siamo arrivati in pieno centro, addirittura sul fiume, con una splendida prima veduta del Guadalquivir.

TRANSLATE:

Una volta in centro, Cordoba appare subito come una città molto solare, luminosa, colorata e raccolta… sembra quasi di trovarsi in una cittadina di mare, e invece il mare non c’è. Qui resteremo soltanto una notte, ma in una giornata riusciremo comunque a vedere tutte le cose importanti.

Viaggio in Andalusia Cordoba

Per prima cosa, andiamo a prendere la camera al nostro albergo, l’Hosteria Lineros 38, vicinissimo al centro e a pochissimo prezzo, dopodichè, andiamo subito a cercare un bel posto dove mangiare le ormai amatissime tapas. Troviamo un’adorabile piazzetta adiacente a Plaza del Potro, in Calle Enrique Romero Torres, piena di ristoranti e bar a due passi dal nostro hotel e ci fermiamo al La Siesta Lounge Bar, dove prendiamo diverse tapas (Leggi anche il nostro articolo: “Cosa Sono le Tapas?”) e ci godiamo l’atmosfera tutt’intorno a noi, ai tavolini all’aperto.

Viaggio in Andalusia Cordoba

Nel pomeriggio, dopo una breve siesta con doccia, partiamo ad esplorare la città. E’ tutto molto raccolto e a misura d’uomo, ci si può agevolmente spostare a piedi e le stradine sono tutte colorate grazie alle facciate delle case dipinte nei toni dell’azzurro e del giallo. Un’infinità di locali, ristorantini e negozietti si susseguono su Calle Lucano, che si tramuta poi in Calle Cardenal Gonzales.

Finalmente, arriviamo alla Mezquita, uno dei luoghi più affascinanti della città, la cui visita, se passate da Cordoba, è praticamente obbligatoria.

Viaggio in Andalusia Cordoba

Si tratta di una delle più importanti testimonianze della presenza islamica in Spagna, insieme all’Alhambra di Granada e alla Giralda di Siviglia. Un tempo grande moschea di Cordoba, oggi Cattedrale dell’Immacolata Concezione di Maria Santissima. Siamo rimasti molto affascinati dagli interni, che mostrano chiaramente il contrasto tra ciò che questa struttura fu – lo si deduce chiaramente dagli elementi architettonici – e ciò che è oggi – ricolma di paramenti sacri, altari, sculture e croci dorate – . Molto affascinanti anche gli esterni, con gli enormi portali dorati che rilucevano e brillavano alla luce del sole, in netto contrasto con le pareti color terra.

cordoba-mezquita-esterni-viaggio-in-andalusia

Abbiamo poi girato tutt’intorno alla struttura della Cattedrale, scoprendo altri negozietti e percorrendo la famosa viuzza cieca, Calleja de las Flores, piena di vasi colorati ricolmi di fiori appesi alle pareti. Successivamente, ci siamo diretti verso i Reales Alcazares, che abbiamo visto solo da fuori, non abbiamo visitato gli interni, considerando che il nostro viaggio on the road dell’Andalusia prevedeva la visita dell’Alahambra e, successivamente, dei Reales Alcazares di Siviglia (tutti questi luoghi hanno ingresso a pagamento, per forza di cose abbiamo dovuto fare una selezione).

Viaggio in Andalusia Cordoba

Viaggio in Andalusia Cordoba

Ci siamo quindi diretti verso il famoso Ponte Romano, costruito dai romani nel I sec. a.C., e l’abbiamo attraversato, ammirando i paesaggi circostanti e godendoci una romantica passeggiata sul fiume. Dall’altra parte del ponte, abbiamo scovato una graziosissima chiesetta intonacata di bianco con le rifiniture gialle che ci ha particolarmente colpito, forse perchè così tipicamente andalusa, si trattava della Parroquia de San José y Espíritu Santo.

Viaggio in Andalusia Cordoba

Viaggio in Andalusia Cordoba

Infine, siamo tornati alla base, fermandoci nuovamente a mangiare tapas a La Siesta. Eravamo stati talmente bene a pranzo, che abbiamo deciso di tornarci anche a cena e poi, così vicino al nostro hotel, era la soluzione ideale. Abbiamo bevuto Sangria e mangiato tantissime tapas, tutte diverse, mentre, stupiti, osservavamo il cielo della serata andalusa: già le ore 22:00 e ancora giorno con un leggero accenno di tramonto. Una vera meraviglia!

Viaggio in Andalusia Cordoba

In fine, a nanna.
L’indomani saremmo partiti per la meravigliosa Siviglia!

Viaggio in Andalusia Cordoba

Leggi anche il nostro articolo “10 Cose Belle da Fare & da Vedere a Cordoba

CONTINUA A LEGGERE IL DIARIO DI VIAGGIO >>

Se questo articolo ti è piaciuto, lascia un commento e ci farai felici!
Se “MiStoViaggiandoAddosso” ti entusiasma, seguici su Facebook, Twitter e Instagram!
Se pensi che questo articolo possa essere utile ai tuoi amici, condividilo sui social!

One thought on “Cordoba – Diario di Viaggio in Andalusia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *