Una Settimana a Parigi – Diario di Viaggio Romantico e Nostalgico – Part One

parigi-diario-di-viaggio

Parigi è stata la nostra primissima meta di viaggio all’estero, in assoluto. Eravamo due fidanzatini inesperti ed impauritissimi. Due innamorati in cerca di romanticismo che, all’epoca, avevano deciso che Parigi, la città degli innamorati, sarebbe stata la meta perfetta per loro. Riguardandoci nelle foto che siamo andati a ripescare dopo anni, per scrivere questo Diario di Viaggio a Parigi, un sentimento di tenerezza per quei due giovani innamorati ci riscalda il cuore. Eravamo più giovani e più belli, più magri e più freschi e nei nostri occhi c’erano mille speranze e sogni che, ancora non lo sapevamo, in parte si sarebbero realizzati… e in parte no! 😉

Si potrebbe dire che fu da qui che partì tutto, da questa settimana a Parigi nacque la nostra passione per i viaggi, sette giorni per esplorare una città meravigliosa, una sorta di “battesimo” europeo.

Dunque ora vi racconteremo ciò che ricordiamo: le nostre sensazioni, quello che, dopo tanti anni, ci è rimasto più impresso del viaggio, al di là delle classiche mete turistiche, quelle ci sono comunque tutte, non preoccupatevi.

parigi-diario-di-viaggio
Parigi, Panorama dall’Alto

Anzitutto, uno dei ricordi più vivi che abbiamo, sembrerà molto strano, è quello della pioggia! E’ stato un viaggio bagnato, a Settembre.

TRANSLATE:

La pioggia ci ha accompagnato incessantemente per tutta la prima parte della settimana.

GIORNO 1 – In particolare, il primo giorno a Parigi, l’accoglienza non è stata per nulla positiva: ci siamo fiondati subito sugli Champs Elysèe, in metro, ansiosi di iniziare la nostra avventura parigina e, un forte vento, accompagnato da raffiche di pioggia violente, ci ha ridotti a due pulcini zuppi d’acqua e ci ha costretti a rifugiarci sotto l’arco di trionfo… Quando poi la bufera si è calmata un pò, siamo andati in Place de la Concorde e, da lì, abbiamo passeggiato fino al Louvre che, per il momento, abbiamo guardato, rapiti, soltanto dall’esterno, dove si erge la famosa piramide, ormai a sera. Ci sentivamo decisamente intimiditi al cospetto di tanta bellezza e di luoghi visti soltanto in tv o sui libri fino a quel momento, ma anche tanto eccitati e pieni di voglia di esplorare.

parigi-diario-di-viaggio-champs-elysèe
Parigi, Champs Elysèe Bagnati
parigi-diario-di-viaggio-arco-di-trionfo
Parigi, Arco di Trionfo
parigi-diario-di-viaggio-place-de-la-concorde
Parigi, Place de la Concorde

parigi-diario-di-viaggio-louvre-piramide
Parigi, Piramide del Louvre, Esterni

GIORNO 2 – Il giorno seguente siamo andati ad EuroDisney che, in verità, era uno dei motivi principali della scelta del viaggio a Parigi. Ebbene si: cresciuti a film Disney e pane e Nutella, non potevamo resistere un solo giorno di più per visitare il celebre parco divertimenti e così ci siamo andati subito. Era un sogno che ci portavamo dietro fin da quando eravamo bambini. Il problema più grande è stata la pioggia che continuava a cadere, senza darci tregua. Abbiamo dunque deciso di comprare due impermeabili del parco, decisamente poco vistosi… ehm, e di andare in giro come due folletti catarifrangenti, fregandocene altamente. Ci siamo divertiti tantissimo!

parigi-diario-di-viaggio-eurodisney-disneyland
Parigi, Disneyland, Noi <3
parigi-diario-di-viaggio-eurodisney-disneyland-facciata
Parigi, Disneyland, Facciata
parigi-diario-di-viaggio-disneyland-eurodisney-bianconiglio
Parigi, Disneyland, Bianconiglio
parigi-diario-di-viaggio-eurodisney-disneyland-lumiere
Parigi, Disneyland, Ale & Lumiere

GIORNO 3 – Il terzo giorno ci siamo dedicati alla visita del Louvre, al suo interno. Siamo corsi subito a fare un saluto alla Gioconda. Della visita al museo, ricordiamo soprattutto lo stupore legato alla sua vastità: non finiva più, c’erano sale e sale e ancora altre sale, ricche di tesori inestimabili, con grandi aree tematiche, tutte diverse. Si può dire che la visita al Louvre sia stata un viaggio nel viaggio vero e proprio!

parigi-diario-di-viaggio-louvre
Parigi, Louvre, Interni, Piramide Rovesciata
parigi-diario-di-viaggio-louvre-gioconda
Parigi, Louvre, La Gioconda & Vale

Nel pomeriggio, ci attendeva un’altra visita importante: quella alla Cattedrale di Notre-Dame. Siamo saliti fino in cima al campanile e abbiamo ammirato un meraviglioso panorama di Parigi, insieme ai Gargoyle, che non smetteranno mai di ammirare la città da lassù. Una vera emozione e le foto che sono venute fuori sono davvero spettacolari.

parigi-diario-di-viaggio-notre-dame
Parigi, Notre-Dame
parigi-diario-di-viaggio-notre-dame-gargoyle-vista
Parigi, Panorama con Gargoyle
parigi-diario-di-viaggio-notre-dame-gargoyle-vista2
Parigi, Notre-Dame, Panorama con Gargoyle 2

Vuoi Sapere Come Prosegue?!

Leggi la seconda parte del nostro Diario di Viaggio – Una Settimana a Parigi.

Se questo articolo ti è piaciuto, lascia un commento e ci farai felici!
Se “MiStoViaggiandoAddosso” ti entusiasma, seguici su Facebook, Twitter e Instagram!
Se pensi che questo articolo possa essere utile ai tuoi amici, condividilo sui social!

2 thoughts on “Una Settimana a Parigi – Diario di Viaggio Romantico e Nostalgico – Part One

  1. Anche io durante il primo viaggio a Parigi con il mio compagno sono stata accolta da pioggia, vento e freddo. Ed eravamo a fine aprile o inizio maggio! Al punto tale che sono andata in un negozio a comprare un pile da trekking da infilare sopra al maglione e sotto la giacca.
    Ma nonostante il freddo è pur sempre una città bellissima 🙂

    1. Si, è una città splendida e la pioggia non ci ha fermati anche se un pò, lo ammettiamo, all’epoca, ci demoralizzò. Ripensandoci oggi, dopo tanti viaggi, confermiamo che questo a Parigi, è stato il viaggio più bagnato di sempre! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *