Le Terme Libere di Bagni San Filippo, il Fosso Bianco

bagni-san-filippo-terme-libere-fosso-bianco-copertina

Bagni San Filippo è una piccolissima frazione in provincia di Siena, un paesino che racchiude in sè un segreto, che poi ormai tanto segreto non è più, ovvero l’acqua curativa e benefica che sgorga direttamente dal terreno e dalle rocce e che depura, drena, rilassa e accoglie…

Durante il nostro viaggio on the road della Toscana, abbiamo scelto questo luogo come una delle tappe fondamentali del nostro itinerario, ne avevamo letto molto bene e infatti, non ci ha delusi.

TRANSLATE:

La caratteristica peculiare è che qui ci sono delle terme libere immerse nel bosco, chiamate il Fosso Bianco, completamente gratuite, che regalano un’esperienza incredibile. Non ci sono più scuse, le terme non sono mai state tanto low cost!

bagni-san-filippo-terme-libere-fosso-bianco
Terme Libere, Bagni San Filippo, il Fosso Bianco

“Sembra di fare il bagno con gli spiriti del bosco e con le fate”. Questo pensiero ci ha attraversato la mente, mentre eravamo immersi fino al collo in una delle tantissime pozze di acqua calda, termale, circondate dalla natura rigogliosa. Rilassandoci e alzando lo sguardo potevamo vedere il sole e un cielo limpido sopra le nostre teste, coperto solo dalle fronde degli alberi che ci offrivano ombra e riparo. Era come se Madre Natura in persona ci stesse cullando, coccolando e curando.

Per arrivare alle terme libere di Bagni San Filippo, bisogna intraprendere un breve percorso in discesa nella foresta. Quando si udirà il rumore scrosciante dell’acqua, che qui sgorga dalle rocce, rendendole bianche e facendole somigliare quasi a dei ghiacciai, significherà che siete quasi arrivati alla meta.

bagni-san-filippo-terme-libere-fosso-bianco
Bagni San Filippo, il Sentiero nel Bosco

Uno scenario meraviglioso si aprirà davanti ai vostri occhi: un torrente dal quale si innalzano i vapori dell’acqua tiepida che si riversa, cascatella dopo cascatella, in numerosissime pozze naturali scavate nella roccia e nelle quali è possibile immergersi. Un consiglio: occhio ai piedi, il fondale di queste pozze è roccioso e frastagliato, bisognerà stare attenti a non tagliarsi e spostarsi lentamente, con cautela.

Seguendo il corso del torrente, si arriverà poi alla “Balena Bianca”, una grande formazione calcarea, così soprannominata per via della sua particolare forma e colore, dalla quale sgorga l’acqua, creando una sorta di cascata su quello che ha tutta l’aria di essere ghiaccio e invece non lo è.

In questi luoghi abbiamo perso la cognizione del tempo. Ci siamo rilassati e ci siamo lasciati andare entrando in perfetta armonia con la natura circostante. Naturalmente, in paese, è possibile usufruire anche delle terme a pagamento, ma l’esperienza nella piscina artificiale è di certo ben diversa da quella delle terme naturali.

bagni-san-filippo-terme-libere-fosso-bianco
bagni-san-filippo-terme-libere-fosso-bianco
bagni-san-filippo-terme-libere-fosso-bianco
Bagni San Filippo, Formazione Calcarea al Fosso Bianco

Da fare assolutamente, fidatevi, non ve ne pentirete.

COME ARRIVARE A BAGNI SAN FILIPPO

A Bagni San Filippo si arriva dalla Strada SR2 Cassia al Km 182. Autostrada A1, uscita: Chiusi Chianciano Terme

Per arrivare alle terme libere: fermatevi giusto qualche metro prima di entrare in paese, al margine della strada (noterete sicuramente molte altre macchine parcheggiate), guardandovi attorno, dovreste scorgere un sentiero che scende nella vegetazione, lasciate l’auto e proseguite a piedi.

Per maggiori info potete visitare anche il sito ufficiale di Bagni San Filippo.

bagni-san-filippo-terme-libere-fosso-bianco

Se questo articolo ti è piaciuto, lascia un commento e ci farai felici!
Se “MiStoViaggiandoAddosso” ti entusiasma, seguici su Facebook, Twitter e Instagram!
Se pensi che questo articolo possa essere utile ai tuoi amici, condividilo sui social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *