5 Buoni Consigli su Come Viaggiare Low Cost

viaggiare low cost come fare

Esistono tanti modi diversi di viaggiare: c’è chi si affida alle agenzie, chi non bada a spese, chi vuole muoversi e alloggiare nel lusso… Ma c’è anche chi non può o non vuole permettersi tutto questo e preferisce un viaggio low cost, a basso costo, più accessibile, così da poter viaggiare anche più spesso.

TRANSLATE:

Si tratta del nostro caso, sono anni ormai che viaggiamo low cost, beccando le offerte più succulente del web, i last minute, le sistemazioni più spartane e vantaggiose delle città che andiamo a visitare, organizzando sempre tutto, rigorosamente, da soli (incluso il nostro bellissimo viaggio in USA).

Vediamo quindi insieme come fare concretamente, quali sono i trucchi del mestiere, come viaggiare low cost. Per voi, 5 buoni consigli da noi di Mi Sto Viaggiando Addosso 😉 

viaggiare low cost come fare

Come Viaggiare Low Cost – 5 Consigli:

1) Organizzazione Fai da Te organizzare un viaggio da soli, da casa propria, con il solo aiuto del proprio computer, una connessione ad internet, una bella agenda e una calcolatrice si può, eccome. Sono in tanti a ritenere ormai che il futuro del turismo stia spostando sempre più il suo punto focale dalle agenzie al web e al “fai da te”. Viaggiare “fai da te” non è “ahi ahi ahi ahi” come recitava un noto spot, anzi è un modo non solo più economico, ma anche più consapevole e personale di vivere il viaggio e i suoi vari momenti. Per noi, la fase della progettazione è una delle più divertenti. Una volta deciso dove vogliamo andare, fissiamo un budget, solitamente bassissimo e quasi impossibile da rispettare, e ci buttiamo a capofitto nella ricerca on line del viaggio e dell’alloggio più vantaggiosi. E’ divertente, è quasi una sfida. Nessuno potrà mai offrirci qualcosa di più economico di quello che troviamo da soli, questo è certo. viaggiare low cost come fare2) Il Viaggio: miglior tariffa possibile – partiamo dunque dalla ricerca del viaggio low cost, abbiamo deciso di andare in un posto, ma come ci andiamo? Macchina, treno, bus, aereo… a voi la scelta! Per decidere, a meno che la scelta non sia obbligata (in USA non ci potevamo andare in treno 😉 ), potrete già iniziare a confrontare varie tariffe, tenendo conto anche del vostro itinerario. Ad esempio: se dovete recarvi in una città e il vostro itinerario prevede che rimaniate in città tutto il tempo, magari sarà anche scomodo andare con la propria auto e muoversi in macchina, più comodo sarà invece un bus o il treno e poi spostarsi a piedi o con i mezzi pubblici. Se invece il vostro viaggio prevede tanti spostamenti, magari sarà meglio andarci con la propria auto. Se volete alloggiare in un agriturismo in campagna, ad esempio, non è consigliabile muoversi con i mezzi pubblici ma con mezzi propri. Una volta deciso con quale mezzo conviene affrontare il vostro viaggio, ecco che ha inizio la ricerca delle migliori tariffe. Molto utili sono i siti di comparazione, soprattutto quando si tratta di voli aerei. Noi ci affidiamo sempre e senza remore a Skyscanner, che non ci delude mai e che, effettivamente, ci scova sempre qualcosa di molto economico che combacia con le nostre esigenze. Anche le compagnie low cost (comunque segnalate anche da Skyscanner) possono offrirci spunti molto interessanti. Ad esempio, se le date del vostro viaggio sono flessibili, andate a spulciare il sito della Ryanair che, spesso, offre tariffe a partire da € 9,90, in determinati giorni. Addirittura ci è capitato, in passato, di non sapere bene dove andare e di trovare un’offertona sul loro sito e di decidere in tal modo la meta del nostro viaggio. Un altro consiglio utile è quello di vagliare tanti aeroporti di partenza per trovare la miglior tariffa, non solo quello di riferimento in base a dove si risiede, soprattutto se si tratta di viaggi extra-europei. Spesso, ad esempio, si possono trovare voli molto convenienti in partenza da Londra o da Bruxelles, destinazioni servite da Ryanair a costi irrisori, vale la pena fare una valutazione accurata. viaggiare low cost come fare3) Alloggio: miglior tariffa possibile – anche la questione “alloggio” è fondamentale per mantenere il budget basso. Sappiate che si può avere tutto senza spendere una fortuna. Noi non amiamo gli ostelli, dunque dormire nelle camerate, e quindi già sappiamo che dobbiamo escluderli dalla nostra ricerca. Avere sempre le idee chiare su ciò che si cerca è fondamentale per trovare quel che fa per noi. Se siamo confusi, la ricerca sarà confusa e quasi mai, in tali condizioni, si riuscirà a trovare l’offerta giusta. Essendo una coppia, preferiamo alloggiare in camere matrimoniali private, con bagno in camera. Una cosa che non sopportiamo è il bagno in comune (si, siamo dei viziati! 😉 ). Consapevoli dunque del fatto che, se ci adattassimo all’ostello o al bagno in comune, pagheremmo addirittura meno per il nostro viaggio, ci concentriamo comunque nella ricerca della nostra camera matrimoniale. Per farlo, anche in questo caso, utilizziamo alcuni siti di comparazione, come Trivago, ma non solo. Booking.com è uno strumento utilissimo per cercare le migliori offerte, soprattutto poi se ci si iscrive, si ha diritto ad alcuni sconti personalizzati. Altri siti che ci piace spulciare e che ci danno sempre delle belle soddisfazioni in tema di “low cost” sono: Groupon, Pirati in Viaggio, LastMinute.com. Una domanda frequente che ci viene posta da quelli che “hanno paura” ad organizzare il proprio viaggio da soli e si affidano dunque all’agenzia perchè la ritengono più affidabile è: “ma come fate a sapere se il posto che state prenotando on line è decente/pulito/invasodagliscarafaggi/vecchio/realmenteesistente?!”. La risposta è semplicissima: su qualsiasi sito ci troviamo in quel momento, a prescindere da tutto, prima di cliccare sul pulsante “prenota”, andiamo su TripAdvisor e leggiamo tutte, ma proprio tutte, le recensioni degli altri viaggiatori. Attenzione: spesso, su TripAdvisor non è molto chiaro il metro di giudizio o la sanità mentale di certa gente, spesso si leggono sproloqui e lamentele assurde e potrebbe risultare un pò difficile districarsi in mezzo al mare magnum di opinioni contrastanti. Noi facciamo così: teniamo sempre bene chiaro in mente cosa stiamo cercando. Se per noi l’importante è che la camera sia pulita e come descritta in fase di prenotazione, ignoriamo beatamente tutti gli altri commenti, ad esempio se il personale è poco gentile o se l’ascensore era rotta. Costa poco?! C’è la nostra matrimoniale con bagno?! E’ pulito?! Perfetto, prenotiamo!



Booking.com

4) Street Food Anche il cibo fa parte del budget. Certamente, prima di partire, bisogna tenere conto che si dovrà mangiare: a colazione, pranzo e cena, durante tutti i giorni del nostro viaggio e, a meno che il nostro soggiorno non preveda la pensione completa (cosa che noi sconsigliamo, a meno che non si tratti di una vacanza di mare, in un resort, o di una crociera), ci toccherà andare a mangiare fuori. Mangiare fuori non significa andare a sedersi al ristorante naturalmente, o almeno: non tutte le sere. Un modo economico, divertente e sfizioso per mangiare pur spendendo poco, gustando però la cucina tipica del luogo e provando varie pietanze è lo street food, il cibo di strada, ormai diffusissimo e anche di gran moda. Chioschi e bancarelle ci offriranno tutto ciò di cui abbiamo bisogno e non spenderemo una fortuna per mangiare. Qualche esempio pratico?! Ci viene in mente Londra e tutto quel fantastico cibo etnico venduto nel mercato di Camden. A proposito di mercati: fiere e mercatini sono i posti perfetti dove provare dell’ottimo street food! 

dove mangiare a londra all you can eat5) Attrazioni Gratuite & Ingressi Free – durante il nostro viaggio vorremo sicuramente dedicarci ad alcune attività che ci appassionano, come, ad esempio, le visite ai musei. Lo sapevate che la maggior parte dei musei hanno delle giornate o degli orari particolari in cui si può entrare gratuitamente?! Informatevi sul sito del museo che intendete visitare prima della partenza e progettate il vostro itinerario in maniera tale da capitarci nel giorno e nell’ora giusti. Inoltre, prima di partire, è bene “studiare” un pochino il luogo in cui ci stiamo recando. Se vi metterete a vagare senza meta, sicuramente finirete per spendere più del dovuto e non vedrete tutto ciò che d’interessante ha da offrirvi la vostra destinazione. Ci sono tante cose bellissime che si possono fare a costo zero durante un viaggio. Ad esempio visitare i parchi, le oasi verdi delle città. Alcune città europee, e non solo, possiedono dei veri capolavori in questo senso: pensiamo ad Hyde Park, a Londra; al Parco del Valentino, a Torino; o a Central Park, a New York. Tutti luoghi dove trascorrere una bella giornata, senza spendere nulla o quasi! viaggiare low cost come fare

Hai qualche altro buon consiglio da aggiungere per i nostri lettori sul viaggiare low cost?!
Faccelo sapere nei commenti! Contribuisci anche tu alla diffusione delle dritte giuste! 😉

Se questo articolo ti è piaciuto, lascia un commento e ci farai felici!
Se “MiStoViaggiandoAddosso” ti entusiasma, seguici su Facebook, Twitter e Instagram!
Se pensi che questo articolo possa essere utile ai tuoi amici, condividilo sui social!

4 thoughts on “5 Buoni Consigli su Come Viaggiare Low Cost

    1. Bravissimo Pietro!!!! Esatto! Non ci è venuto in mente di scriverlo, hai fatto bene ad aggiungerlo. AirBnB è un altro modo per trovare un alloggio low cost! 😉

  1. Una cosa che ho notato e che a volte, dopo aver scelto una serie di hotel trovati su Booking o trivago, poi scrivendo direttamente alle strutture magari si riesce in certi casi a spuntare prezzi migliori.
    Buona giornata!

    1. Vero, le strutture pagano una commissione a Booking o ad altri siti simili, dunque contattati direttamente, spesso sono inclini a togliere qualcosa dal prezzo ufficiale 😉 Ottimo suggerimento! 😉 Grazie Silvia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *