San Francisco – Part II – West Coast USA On the Road – Diario di Viaggio

viaggio a san francisco

<<< LEGGI LA PUNTATA PRECEDENTE DEL DIARIO DI VIAGGIO
sulla WEST COAST USA <<

20 Giugno

Una volta preso possesso della nostra camera d’albergo, in quel di San Francisco, abbiamo potuto lasciare i bagagli e muoverci con più facilità. Essendo praticamente accanto alla grande e famosa porta di ChinaTown, abbiamo iniziato proprio da lì, esplorando l’enorme quartiere cinese della città che ci ha decisamente stupiti per vastità, colori, odori e suoni… Qui si può trovare davvero ogni cosa, anche i souvenir a pochissimo prezzo e… rigorosamente “Made in China”! 😉 Vi abbiamo parlato dettagliatamente di questo quartiere in un articolo dedicato, a questo link.

viaggio a san francisco
ChinaTown – Diario di Viaggio a San Francisco – USA
viaggio a san francisco
ChinaTown – Diario di Viaggio a San Francisco – USA
viaggio a san francisco
Financial District – Diario di Viaggio a San Francisco – USA

Ad un certo punto abbiamo iniziato ad accusare mal di testa e un forte senso di smarrimento, misto a sonno. Era il dannato fuso orario! Ma non eravamo intenzionati a demordere, avevamo solo due giorni da trascorrere in questa splendida città e non volevamo perderci nulla (vi abbiamo raccontato come abbiamo sconfitto il jet lag nell’articolo dedicato a ChinaTown, con un misterioso beverone cinese).

TRANSLATE:

Ci siamo dunque spinti verso nord, verso l’Oceano, facendo una rapida puntatina anche verso il Financial District e giungendo poi all’incrocio tra la Columbus e la Broadway, a piedi. A quel punto, abbiamo deciso di prendere un bus cittadino, il num. 30, per andare a salutare la Baia di San Francisco.

Che dire?! Non ci sono parole adatte a descrivere la bellezza, l’emozione e la sacralità del panorama. C’era l’Oceano Pacifico, con il suo blu intenso e con il suo famoso e iconico ponte rosso, il Golden Gate Bridge, in lontananza, i colori erano così vividi e il cuore ci batteva così forte! Abbiamo fatto un giretto in Ghirardelli Square, e poi ci siamo fermati un attimo nella piccola spiaggetta proprio di fronte, per assaporare il momento.

viaggio a san francisco
Baia di San Francisco -Diario di Viaggio – USA
viaggio a san francisco
Baia di San Francisco -Diario di Viaggio – USA
viaggio a san francisco
Piccola Spiaggetta sulla Baia di San Francisco -Diario di Viaggio – USA
viaggio a san francisco
Ghirardelli Square – Diario di Viaggio a San Francisco – USA

Ci siamo poi diretti, a piedi, verso il Fisherman’s Wharf, percorrendo una strada ricca di negozietti, ristoranti affacciati sull’acqua che proponevano menù a base di crostacei, artisti di strada e tanta, tanta vita. La felicità era alle stelle e non pensavamo potesse toccare un punto più alto, e invece ci sbagliavamo. Ce ne siamo resi conto quando siamo arrivati e abbiamo visto la caratteristica insegna del Fisherman’s Wharf. Qui ci siamo fermati a cenare e abbiamo deciso di provare una super prelibatezza del luogo, la Clam Chowder in Bread Bowl, una zuppa di granchio e frutti di mare, servita in una ciotola di pane, da asporto, da gustare sul molo, ammirando l’Oceano, con mille gabbiani che ci giravano intorno e volevano rubarci la cena. Buonissima, da gustare assolutamente.

viaggio a san francisco
Fisherman’s Wharf – Diario di Viaggio a San Francisco – USA
viaggio a san francisco
Fisherman’s Wharf – Diario di Viaggio a San Francisco – USA
viaggio a san francisco
Granchi per la Zuppa – Fisherman’s Wharf – Diario di Viaggio a San Francisco – USA
viaggio a san francisco
Crab Station – Fisherman’s Wharf – Diario di Viaggio a San Francisco – USA

Infine, anche se erano solo le sette di sera, abbiamo deciso di incamminarci verso l’hotel, stanchi morti, scombussolati dal jet lag, avevamo urgentemente bisogno di un letto.

LEGGI IL NOSTRO ITINERARIO DI VIAGGIO COMPLETO
SULLA WEST COAST USA!

21 Giugno

Il giorno seguente abbiamo preso subito un altro autobus cittadino, che ci ha portati al Presidio, un enorme parco ai piedi del Golden Gate Bridge. Qui ci sarebbe tanto piaciuto trascorrere più tempo, ma ancora troppe erano le cose da vedere e così siamo tornati verso il Fisherman’s Wharf per allungarci anche verso Lombard Street, detta la strada più tortuosa d’America, per via delle numerose, piccole, curve che la caratterizzano. 

viaggio a san francisco
Noi con il Golden Gate Bridge sullo Sfondo – Diario di Viaggio a San Francisco – USA

A questo punto, secondo il meticoloso programma elaborato a casa, prima di partire, avremmo dovuto vivere l’esperienza di salire su un cable car, ovvero su uno dei super caratteristici tram di San Francisco che percorrono, senza sosta, le vie della città tra le numerose salite e discese che la caratterizzano. Eravamo anche muniti del Muni Passport, la tessera per i mezzi pubblici di San Francisco, in cui era incluso anche il biglietto per il tram ma, una volta giunti alla fermata, ci siamo ritrovati davanti una fila sconvolgente, così enorme da farci desistere. Un vero peccato, ci sarebbe piaciuto fare un giro, ma sarà per la prossima volta, il pretesto per tornarci! Non ce la sentivamo di sprecare ore in fila a discapito di altri luoghi magici di San Francisco.

viaggio a san francisco
Cable Car – Diario di Viaggio a San Francisco – USA

Così, ci siamo diretti verso il Pier 39, un posto super turistico ma immancabile se visitate SFO per la prima volta. A noi è piaciuto tanto! Si tratta di un grande molo pieno di negozi, ristoranti, bancarelle, attrazioni e molto altro! Una sorta di porto turistico. Noi ci siamo davvero lasciati trasportare dall’euforia e dalla folla. Abbiamo pranzato con un hot dog, altra esperienza tipicamente americana assolutamente da non perdere, e poi abbiamo passeggiato, seguendo il flusso di turisti, fino ad arrivare ad una delle attrazioni principali e più incredibili di questo posto: i leoni marini! Avete capito bene, dei veri leoni marini che qui trovano refrigerio e riposo e si lasciano fotografare amabilmente dai turisti curiosi e affascinati.

Qui abbiamo anche fatto un pò di shopping, Ale ha comprato il suo cappellino di San Francisco che, ahimè, non sarebbe mai tornato a casa con noi. Continuando a leggere il diario di viaggio, scoprirete il perchè (suspence… 😀 ).

viaggio a san francisco
Pier 39 – Diario di Viaggio a San Francisco – USA
viaggio a san francisco
Pier 39 – Diario di Viaggio a San Francisco – USA
viaggio a san francisco
Leoni Marini – Pier 39 – Diario di Viaggio a San Francisco – USA
viaggio a san francisco
Gustando un Hot Dog – Diario di Viaggio a San Francisco – USA

Abbiamo quindi deciso che era giunto il momento di lasciare la terraferma e fare un bel giro in barca nella baia di San Francisco. Abbiamo scelto, tra le varie proposte, la Blue & Gold Fleet e abbiamo fatto una piccola crociera che ci ha portati fin sotto al Golden Gate Bridge, un’emozione unica, e che ci ha portati anche vicinissimi all’isoletta di Alcatraz, la famosa prigione di massima sicurezza.

viaggio a san francisco
Un Giro in Barca della Baia -Diario di Viaggio a San Francisco – USA
viaggio a san francisco
Un Giro in Barca della Baia -Diario di Viaggio a San Francisco – USA
viaggio a san francisco
Alcatraz – Un Giro in Barca della Baia -Diario di Viaggio a San Francisco – USA
viaggio a san francisco
Alcatraz – Un Giro in Barca della Baia -Diario di Viaggio a San Francisco – USA

Ed è così che, pian piano, si è fatta sera, la nostra ultima serata a San Francisco. Per concludere in bellezza, ci siamo concessi una cenetta romantica, sull’Oceano, in uno dei tanti ristorantini. Un pò costosetta, a dir la verità, forse il pasto più costoso dell’intero viaggio, ma davvero indimenticabile. Ale ha mangiato una zuppa di vongole che era buonissima – qui le zuppe le sanno fare davvero bene – e Vale ha preso un interno granchio – prelibatezza del luogo – tutto super buono, cena super romantica, momento indimenticabile.

viaggio a san francisco
La nostra Cenetta Romantica – Diario di Viaggio a San Francisco – USA

Vale sempre la pena investire nei bei momenti, perchè quelli rimangono dentro per sempre.

>> LEGGI LA PUNTATA SUCCESSIVA DEL DIARIO DI VIAGGIO (Coming Soon) >>>

Se questo articolo ti è piaciuto, lascia un commento e ci farai felici!
Se “MiStoViaggiandoAddosso” ti entusiasma,
seguici su Facebook, Twitter e Instagram!
Se pensi che questo articolo possa essere utile ai tuoi amici, condividilo sui social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *