Diario di Viaggio ai Mercatini di Natale di Vienna

viaggio a vienna - austria - natale

Eccoci finalmente giunti al racconto del nostro Diario di Viaggio a Vienna nel periodo più bello dell’anno: quello natalizio! I Mercatini di Natale della Capitale Austriaca sono tra i più belli d’Europa e non potevamo certo lasciarceli scappare.

La scorsa settimana vi avevamo parlato del nostro itinerario di tre giorni, questa è stata la lunghezza del viaggio, un week end lungo che ha compreso sia l’esplorazione della città e delle sue principali bellezze, sia la visita ai mercatini di Natale.

TRANSLATE:

viaggio a vienna - austria - natale
Viaggio a Vienna – Mercatini di Natale – Diario

Primo Giorno

Siamo partiti da Roma, incredibilmente in treno, a sera. Ebbene si, abbiamo deciso di fare una scelta alternativa di viaggio per goderci maggiormente i tempi lenti dello spostamento, i paesaggi innevati fuori dal finestrino e l’idea romantica di muoversi su binari e dormire in cuccetta. Abbiamo dunque trascorso l’intera notte in treno che, tra una cioccolata calda, un buon libro e un pò di sonno, è davvero volata. Al nostro risveglio, uno spettacolo incredibile ci attendeva fuori dai finestrini: eravamo già in Austria ed eravamo circondati da paesaggi innevati, foreste, chalet di legno… La nostra avventura non poteva cominciare meglio!

viaggio a vienna - austria - natale
viaggio a vienna – austria – natale
viaggio a vienna - austria - natale
Viaggio a Vienna – Mercatini di Natale – Diario

Arrivati alla stazione di Vienna in mattinata (il viaggio è durato qualche ora più del previsto), ci siamo subito diretti in hotel per lasciare i bagagli e prendere possesso della camera per una doccia veloce. Abbiamo scelto un hotel super economico, molto spartano, come nostro solito, ma che non mancava di nulla, anche in ottima posizione rispetto alla fermata della metro: l’Hotel Birg Cyrus.

Siamo subito ri-scesi in strada, prendendo la comoda ed efficientissima Metro di Vienna, e ci siamo fermati in StephansPlatz. Salendo la scala mobile di questa fermata nel cuore della città, si rimane letteralmente a bocca aperta perchè ci si ritrova proprio ai piedi dell’imponente Duomo di Santo Stefano, dallo stile gotico e dalla bellezza unica. Da qui, abbiamo iniziato la nostra passeggiata per le vie del centro storico, tra negozietti di souvenir, cioccolata e prelibatezze locali, come le “Palle di Mozart”, monumenti e vie dello Shopping, come il Graben, strada completamente illuminata a festa.

L’aria era bella frizzantina e doveva aver nevicato fino al giorno prima, perchè ai margini delle strade c’erano ancora dei mucchietti di neve. Fin da subito, è stato molto facile imbattersi in bancarelle natalizie e in venditori di Christmas Punch, bevanda calda, alcoolica, che al gusto sembra una sorta di vino riscaldato, aromatizzato alle spezie e alla frutta, e che vi sarà praticamente indispensabile per non morire congelati. Noi, durante questo viaggio, ne abbiamo consumato a bizzeffe! 😉 Una particolarità da segnalare è che, quando si prende il Punch, nei vari mercatini, vi viene consegnata anche una tazza a tema, decorata in stile natalizio e con il logo del mercatino in cui vi trovate. Per la tazza vi chiederanno una piccola cauzione e, se la andrete a restituire dopo aver bevuto, essa vi verrà rimborsata, altrimenti potrete tranquillamente decidere di tenervi la tazza come souvenir e rinunciare al rimborso.

viaggio a vienna - austria - natale
Viaggio a Vienna – Mercatini di Natale – Diario
viaggio a vienna - austria - natale
Viaggio a Vienna – Mercatini di Natale – Diario

Camminando, camminando, finalmente arriviamo all’ingresso del magnifico palazzo imperiale Hofburg, per secoli centrale operativa e residenza cittadina della monarchia asburgica. Entriamo nel suo cortile e decidiamo di visitarne gli interni dove è stato possibile ammirare il Museo di Sissi, gli Appartamenti Imperiali e il Museo delle Argenterie.

Dopo la visita, ci dirigiamo al Mercatino di Natale di Freyung “Altwiener Christkindlmarkt”, l’ora di pranzo è ormai passata da un pezzo e noi decidiamo di mangiucchiare a base di prelibatezze locali che si possono acquistare nelle varie bancarelle di legno, come le castagne arrosto, le kartoffel puffer, frittelle di patate cotte al momento sulla brace (buonissime!), salsicce e wurstel, pretzel e molto altro… 

APPROFONDIMENTI >> Leggi Anche il Nostro Articolo Dedicato “Cosa Mangiare a Vienna

Viaggio a Vienna - Mercatini di Natale - Diario

viaggio a vienna - austria - natale
Viaggio a Vienna – Mercatini di Natale – Diario
viaggio a vienna - austria - natale
Viaggio a Vienna – Mercatini di Natale – Diario

E’ ancora pomeriggio, ma è già calata la notte e il freddo è aumentato, tutto questo però non fa che rendere ancora più magica la nostra passeggiata. Tutto si è illuminato di lucine dorate, e la città sembra risplendere di luce propria. Ci fermiamo a degustare la tipica Sachertorte in uno dei tanti cafè. Continuando a passeggiare per il centro, incontriamo molti altri mercatini. Ci spingiamo dunque fino al Museum Quartier, complesso museale tra i più grandi al Mondo, con architetture particolari ed esposizioni permanenti, anche esterne, esplorandolo brevemente.

Finalmente arriviamo alla nostra destinazione finale, ce lo siamo tenuto per ultimo per viverlo di notte, con il fascino delle luci e dei colori: il mercatino di Natale più grande della città, ai piedi dello splendido palazzo del municipio, il Mercatino di Natale di Rathaus “Wiener Christkindlmarkt”. Qui è tutto incredibile ed incantato e si viene completamente rapiti dai suoni, dagli odori e dalle mille decorazioni che si arrampicano fin sopra gli alberi e rendono l’atmosfera davvero unica.

viaggio a vienna - austria - natale
Viaggio a Vienna – Mercatini di Natale – Diario
viaggio a vienna - austria - natale
Viaggio a Vienna – Mercatini di Natale – Diario

viaggio a vienna - austria - natale

In fine, siamo stanchi morti, ma abbiamo letto sulla nostra guida che sarebbe davvero imperdonabile perdersi un giro sul tram num. 2, un antico tram che gira tutt’intorno alla così detta RingStrasse, una strada ad anello appunto, che abbraccia tutto il centro città. Dal tram è possibile ammirare Vienna in tutto il suo splendore, stando comodamente seduti. 

Secondo Giorno

Ci svegliamo di buon ora per tornare a prendere la Metro e dirigerci leggermente fuori città, più precisamente a Schönbrunn, residenza estiva dei reali asburgici, conosciuta anche come la dimora preferita della Principessa Sissi. Questo luogo è davvero unico. Visitiamo gli interni, sfarzosi ed eleganti, che comprendono gli appartamenti dell’imperatore Francesco Giuseppe e dell’imperatrice Elisabetta nonché i grandiosi saloni delle feste e le sale di rappresentanza nel tratto centrale. Ma non possiamo fare a meno di rimanere a bocca aperta dinanzi all’immenso parco del castello, dichiarato, nel 1996, insieme al Castello stesso, patrimonio mondiale dell’umanità dall’UNESCO, davvero enorme, che ci regala delle vedute meravigliose, con la neve adagiata sull’erba, fontane e statue ghiacciate, un labirinto, scoiattoli ovunque, la Gloriette, una colombaia, la serra delle palme e il giardino botanico, il giardino del deserto, l’orangerie e il museo delle carrozze.

viaggio a vienna - austria - natale
Viaggio a Vienna – Mercatini di Natale – Diario
viaggio a vienna - austria - natale
Viaggio a Vienna – Mercatini di Natale – Diario
viaggio a vienna - austria - natale
Viaggio a Vienna – Mercatini di Natale – Diario

Nel Giardino di Schönbrunn che, ormai lo avrete intuito, è un luogo unico e di rara bellezza, è presente anche lo Zoo, che noi abbiamo visitato con gli occhi sgranati, come fossimo tornati bambini. Uscendo, ci fermiamo anche al mercatino di Natale della Cultura di Schonbrunn, dinanzi all’ingresso. 

viaggio a vienna - austria - natale
Viaggio a Vienna – Mercatini di Natale – Diario
viaggio a vienna - austria - natale
Viaggio a Vienna – Mercatini di Natale – Diario
viaggio a vienna - austria - natale
Viaggio a Vienna – Mercatini di Natale – Diario
viaggio a vienna - austria - natale
Viaggio a Vienna – Mercatini di Natale – Diario

A sera, torniamo in città  e andiamo a visitare la Casa della Musica. A Vienna la musica è una questione assai importante, ed ecco perchè è stata creata, nel cuore della città, questa casa museo su 5 piani di esposizione, dove è possibile sia immergersi nella storia, ripercorrendo i successi di Mozart e Beethoven, sia essere parte attiva grazie a incredibili installazioni interattive che vi faranno diventare direttore d’orchestra o vi faranno tornare ad essere un feto nel grembo della mamma.

APPROFONDIMENTI >> Leggi Anche il Nostro Articolo Dedicato “Il Museo Casa della Musica di Vienna

Terzo Giorno

Il nostro ultimo giorno a Vienna lo trascorriamo al Prater, un grandissimo parco verde che ospita un grande luna park, con la ruota panoramica simbolo della città e, in questo periodo dell’anno, un mercatino natalizio da non perdere: il “Wintermarkt Prater Wien”.

viaggio a vienna - austria - natale
Viaggio a Vienna – Mercatini di Natale – Diario

Verso l’ora di pranzo, abbandoniamo questo luogo di festa e, a piedi, ci dirigiamo verso la HundertwasserHaus, un complesso di case popolari costruite nel 1986, a Vienna, dall’architetto e artista Friedensreich Hundertwasser, un insieme di costruzioni davvero particolare in quanto le varie strutture possiedono solo linee morbide, in tutto il complesso non vi sono infatti spigoli vivi. Gli edifici sono inoltre dipinti con colori vivaci e ornati di ceramiche colorate. Qui ci fermiamo anche a mangiare degustando il Gulash, zuppa di carne tipica, accompagnato da una bella birra.

viaggio a vienna - austria - natale
Viaggio a Vienna – Mercatini di Natale – Diario

APPROFONDIMENTI >> Leggi Anche il Nostro Articolo Dedicato: “La Hundertwasserhaus – Vienna – La Casa più Allegra mai Vista!

La nostra passeggiata prosegue a piedi verso il Belvedere, fastoso castello barocco, che ospita al suo interno anche un Museo con le principali opere di Klimt. Nel suo giardino è ospitato un altro mercatino di Natale, il Mercatino dell’Avvento, dove ci fermiamo a bere altro punsch per scongelarci un pochino.

In serata abbiamo prenotata un tavolo presso una birreria artigianale molto famosa qui a Vienna, la Birreria Salm Brau, vicinissima al Belvedere, che non ha affatto smentito la sua fama e ci ha deliziati anche con piatti tipici a base di carne di cervo e di renna.

viaggio a vienna - austria - natale
Viaggio a Vienna – Mercatini di Natale – Diario
viaggio a vienna - austria - natale
Viaggio a Vienna – Mercatini di Natale – Diario
viaggio a vienna - austria - natale
Viaggio a Vienna – Mercatini di Natale – Diario

Il giorno successivo, abbiamo subito preso un altro treno per tornare in Italia. 

Questo viaggio incredibile è riuscito a calarci pienamente nella magica atmosfera del Natale, ma non solo. Ci ha infatti anche fatto scoprire una città ricchissima di storia e di cultura, che ha tanto da offrire: dai magnifici palazzi imperiali alla musica, dalle maestose costruzioni gotiche al buon cibo e alla buona birra.
Da visitare tutto l’anno.

viaggio a vienna - austria - natale
Viaggio a Vienna – Mercatini di Natale – Diario
Se questo articolo ti è piaciuto, lascia un commento e ci farai felici!
Se “MiStoViaggiandoAddosso” ti entusiasma,
seguici su Facebook, Twitter, Instagram e YouTube!
Se pensi che questo articolo possa essere utile ai tuoi amici, condividilo sui social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *